Comunicati stampa 2014

Comunicati stampa 2014
Giovedì, 18 Dicembre 2014

 

Comunicati stampa 2014
Mercoledì, 05 Novembre 2014

“Quella dell’Art Bonus è una vera svolta, mai capitata nella storia dell’Italia Repubblicana” spiega il Sindaco Luisa Turci “Per molti anni il mecenatismo culturale, ossia l’erogazione da parte di soggetti privati di somme di denaro a favore di determinati progetti culturali, così come è diffuso tanto nella vicina Svizzera quanto negli Stati Uniti (dove rappresenta una delle maggiori fonti di finanziamento) in Italia non si è potuto sviluppare fondamentalmente per due ragioni: una di tipo fiscale, in quanto la legge non agevolava questo tipo di donazione, la seconda è di tipo culturale, dove manca un po' la voglia personale di prendersi carico della gestione dei beni pubblici”

Col progetto Art Bonus si cambia rotta dando al Comune il compito di individuare progetti emblematici e importanti a cui dedicare le eventuali donazioni e sono due quelli scelti dall’Amministrazione Comunale: il restauro del Teatro Sociale e quello della Torre Civica. “Due progetti importanti” spiega Marina Rossi Assessore alla Cultura “che corrispondono alle proprietà comunali che possiedono caratteristiche idonee alle linee guida del progetto e su cui, anche all’interno dei tavoli del percorso “Fatti il Centro Tuo”, si è discusso parecchio”.

Sarà così possibile, da parte di qualsiasi soggetto, sia esso persona fisica o giuridica, destinare qualsivoglia somma ai progetti culturali individuati dal Comune, recuperando buona parte delle somme investite nei successivi tre anni.

“Il vantaggio fiscale previsto da questa legge consente che, per tutti i versamenti effettuati nel 2014 e nel 2015, il benefattore avrà diritto a una detrazione fiscale del 65%, mentre nel 2016 la detrazione diventerà del 50%, un po’ più bassa, ma ugualmente significativa” continua il Sindaco Turci “ È un’occasione importante che riteniamo fondamentale comunicare ai cittadini, alle imprese ed a tutte le nostre associazioni di volontariato, visto il generale bisogno di ricostruire che sta caratterizzando negli ultimi 2 anni il nostro territorio e che, da oggi, anche i singoli possono soddisfare attraverso donazioni supportate da una fiscalità molto vantaggiosa in termini di recupero e compensazione”

Quindi per tutti coloro che fossero interessati, anche non residenti nel Comune di Novi, nel dare un contributo alla comunità, l’Art Bonus è già operativo e permette  di donare da subito. I pagamenti dovranno essere effettuati in modo tracciabile, attraverso le modalità messe a disposizione dal Comune e dichiarate sul suo sito internet comunale nella pagina dedicata.

Comunicati stampa 2014
Martedì, 21 Ottobre 2014

Si è svolta sabato 18 ottobre la Giornata della trasparenza: un’iniziativa prevista dal Decreto legislativo 14.03.2013 n°33, dedicata dall’Amministrazione Comunale al tema Ricostruzione e Partecipazione.

Tra i tanti temi discussi un approfondimento particolare è stato dedicato alla Piazza di Novi. Le istanze emerse dal percorso partecipativo “Fatti il centro tuo!” sono state consegnate sia ai progettisti degli edifici privati prospicienti le piazze, sia alla Commissione Qualità Architettonica e Paesaggio: i tecnici comunali, i professionisti privati e i commissari si sono infatti confrontati nei mesi scorsi per far convergere le legittime esigenze delle diverse proprietà e le aspirazioni della Comunità.
L’attesa dei cittadini è quella di vivere quotidianamente uno spazio pubblico articolato, capace di ospitare eventi diversi, flessibile e accessibile: una piazza “diffusa” ,  un sistema di spazi diversi per arredo e funzionalità, che andranno a caratterizzare (e migliorare) il “parcheggio” di piazza 1° Maggio rendendolo in parte spazio pedonale, e che si estenderanno fino a corso Matteotti.

Nella nuova e futura configurazione della piazza del centro di Novi, la dotazione di spazio pubblico aumenta, così come l’estensione dello spazio porticato. Arredo, attrezzature e mobilità sono ancora da definire e saranno oggetto di confronto nel gruppo di lavoro del percorso partecipativo dedicato al tema. Sulla mobilità in particolare sarà approfondito il tema dei flussi veicolari e relativa regolamentazione degli accessi veicolari insieme a residenti e commercianti, testando le soluzioni che emergeranno con dei periodi di sperimentazione. Gli indirizzi generali da tenere presente sono la facile fruibilità per pedoni e ciclisti, l’assenza di barriere architettoniche, l’accesso di auto a negozi ed esercizi commerciali durante gli orari di apertura, la possibile pedonalizzazione di tutto o in parte lo spazio pubblico durante le ore serali, i fine settimana e le feste di paese.

Il diverso modo d’uso dello spazio pubblico da parte di giovani e giovanissimi rispetto all’adulto e anziano sarà occasione di confronto nell’ambito di una giornata di lavoro direttamente in piazza alla presenza delle classi delle scuole che hanno lavorato l’anno scorso proponendo idee sulla torre, i portici e lo spazio pubblico centrale: si analizzerà il futuro sistema di piazze.

Comunicati stampa 2014
Martedì, 21 Ottobre 2014

Prosegue il percorso della ricostruzione a Rovereto, con un nuovo rientro di un commerciante nella sede originaria. E’ l’edicola e cartoleria “Peter Pan” a tornare a casa, dopo la scossa del 29 maggio l’edificio che ospitava il negozio ha subito gravi danni che hanno costretto l’esercente a sistemarsi presso un casetta prefabbricata, a poche decine di metri dal proprio esercizio.
Una sistemazione che è durata poco più di due anni perché grazie ai fondi regionali della ricostruzione il 19 ottobre è stato inaugurato il nuovo negozio che riapre, completamente ripristinato.

 “Gli ultimi giorni a ridosso del rientro sono stati i più difficili perché ormai non vedevo l’ora di rientrare” spiega il titolare Michele Pantano “Nella casetta non c’era abbastanza spazio per contenere tutta la merce e quindi ogni giorno ero costretto ad allestire e rimuovere tutti gli articoli in esposizione. Ora sono molto emozionato del rientro e soprattutto  contento di poter lavorare in condizioni più idonee e meno disagiate”.

“La ricostruzione procede e si vede anche da questi importanti momenti” spiega il Sindaco Luisa Turci “il rientro di un attività nella propria sede ripristinata non è una vittoria solo per ’esercente ma per tutta la comunità perché è con questi piccoli ma fondamentali passaggi che si promuovo la vita ed il commercio dei nostri centri urbani”

Comunicati stampa 2014
Lunedì, 20 Ottobre 2014

A poco più di due anni dal sisma che ha colpito il territorio novese, l’Amministrazione Comunale, alla presenza dell’Onorevole Manuela Ghizzoni ed in collaborazione con l’Unione Terre d’Argine e con il contributo della Provincia di Modena e della Regione Emilia Romagna, ha presentato ai propri cittadini la nuova sede ristrutturata in via Buonarroti che, oltre ad aumentare i posti disponibili, propone spazi ampi, luminosi e funzionali alla proposta educativa che il nido offre a tutti i bambini da 0 a 3 anni. Durante la cerimonia di inaugurazione è stato esposto il totem con cui il nido cambia intitolazione diventando ufficialmente nido d'infanzia comunale "L'Aquilone".
Il nuovo nido è composto da due sezioni, un grande spazio centrale, un atelier e tutti i locali di servizio necessari a bambini e adulti. L’area esterna dedicata al nido è vasta e ancora volutamente poco strutturata poiché l’allestimento e le scelte che caratterizzeranno il giardino saranno progettate attraverso un percorso partecipato con le famiglie dei bambini iscritti. La cucina interna garantirà i pasti quotidianamente al nido e alla scuola d’infanzia adiacente.

Il nuovo nido, così come tutti i nidi gestiti dall’Unione Terre d’Argine ispira la sua proposta pedagogica all’articolo 28 della Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia “I bambini hanno diritto ad una educazione di qualità”. Anche gli spazi sono stati progettati con questo spirito e con un attento impegno rivolto alla sicurezza.

Il Sindaco di Novi di Modena Luisa Turci ha dichiarato: “Durante i mesi dell’emergenza dopo il devastante sisma del maggio 2012, il nido di Novi è stato una della poche strutture pubbliche rimaste agibili nel nostro territorio ed ha ospitato la sede del C.O.C., gli uffici comunali ed i numerosi volontari ed operatori della protezione civile. Già nel settembre 2012 siamo riusciti a riaprire il servizio e successivamente si è proceduto ad una progressiva ristrutturazione dei diversi spazi. Ora finalmente l’edificio è completamente rinnovato e restituito ai bambini e alle bambine del nostro Comune. E’ doveroso ringraziare anche i numerosi donatori che attraverso i loro contributi, ci hanno permesso di arricchire e potenziare arredi e attrezzature. Ci hanno sostenuto nell’intento di ricostruire un luogo pensato e dedicato all’infanzia e alle famiglie le quali, nonostante le criticità createsi dopo il sisma del 2012, sono ancora convinte che l’educazione sia una strada che va percorsa insieme perché nell’incontro, nel confronto, nella cura per le bambine e per i bambini si rigenera anche la comunità degli adulti”.

Comunicati stampa 2014
Giovedì, 09 Ottobre 2014

Mostre, concerti, spettacoli, fontane luminose e l’atteso ritorno, dopo il restauro, della Campana della Torre Civica


La 30° edizione della tradizionale Fiera di Ottobre, promossa dalla Proloco “A. Boccaletti” e dal Comune di Novi di Modena, si svolgerà da sabato 11 a domenica 12 ottobre

Il pomeriggio di Sabato 11 vede l’apertura dalle 17.00 delle mostre e degli stand mentre la sera sarà dedicata all’incanto ed alla suggestione con l’esibizione, alle ore 21.15, del grande Spettacolo di Fontane Luminose “Illuminiamo la Piazza” a cui si potrà assistere, muniti di coperta e cuscini, comodamente seduti su un grande prato di erba sintetica che verrà appositamente allestito presso Piazza I Maggio. A seguire sono previsti concerti ed estemporanee musicali lungo le vie del paese.

Domenica 12 esplode la passione e la tradizione che da sempre hanno caratterizzato quest’evento: mostre, concerti, spettacoli circensi, esibizioni di ballo, mercati, motoraduni, stand commerciali e di hobbistica nonchè momenti istituzionali sono previsti dalla mattina alla sera. Da segnalare l’allestimento presso il municipio temporaneo della mostra di sculture francesi della Collezione Degoli “Ebbrezze di Bronzo” che ospiterà il ritorno della campana della torre civica di Novi, crollata durante il sisma del 2012 e restaurata gratuitamente dal noto professionista novese Nicola Salvioli. Particolarmente ricca continua ad essere, anche per quest’anno, l’offerta gastronomica da parte delle associazioni novesi a cui si aggiungono l’esperienza e la professionalità dei commercianti con l’area dedicata alla vendita di prodotti locali.

“La Fiera vuole essere innanzitutto un grande momento di socializzazione e di incontro per tutta la cittadinanza. Non a caso abbiamo coinvolto tutte le realtà che caratterizzano il nostro comune: dalle scuole ai commercianti, dalle associazioni alle aziende” spiega Marina Rossi Assessore alla Cultura e Istruzione “Il crescente impegno e la preziosa collaborazione dimostrati da parte delle associazioni novesi e dai commercianti ci hanno permesso di ampliare questo importante appuntamento allargandolo a diverse giornate”.

“Sono particolarmente orgogliosa del programma che proporremo per questa 30° edizione” afferma la Presidente della Proloco “A. Boccaletti” Manuela Rossi “Desidero ringraziare tutte le associazioni, gli artisti, i liberi professionisti ed i cittadini che, con passione, intraprendenza ed inventiva ci hanno aiutato e sostenuto per organizzare questa edizione speciale che, in forza dei festeggiamenti del trentennale, è l’edizione più vasta e ricca che sia mai stata proposta”.

Comunicati stampa 2014
Mercoledì, 08 Ottobre 2014

rsz campanaGrazie al lavoro volontario del restauratore di origini novesi Nicola Salvioli la campana ha fatto ritorno presso il Municipio di Novi giusto in tempo per ripresentarsi, in tutta la sua bellezza, alla cittadinanza novese durante la Fiera di Ottobre.

 

Comunicati stampa 2014
Mercoledì, 01 Ottobre 2014

Logo Comune di Novi di ModenaDa mercoledì 1° ottobre i cittadini possono visitare le tombe dei propri cari senza alcuna limitazione in merito a cantieri di lavoro o zone inagibili

Comunicati stampa 2014
Lunedì, 01 Settembre 2014

raccoltadifferenziataDal 27 ottobre ampliamento del porta a porta alle zone di campagna e applicazione della tariffa puntuale su tutto il territorio comunale

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto