Viale Vittorio Veneto, 16 - CAP 41016
TEL. + 39 059 6789111 FAX + 39 059 6789290
P.I. e Codice Fiscale 00224020362

 rsz logoCon i 100 mila euro previsti sul 2018 non è mai stato così alto lo stanziamento di risorse a favore della promozione del commercio e del sostegno alle ditte e attività del territorio.


Per l’anno in corso l' Amministrazione Comunale mette a disposizione delle attività produttive e commerciali del territorio 100 mila euro divisi suddivisi in tre aree di intervento: 40 mila per un bando a sostegno dell’occupazione, 40 mila destinati ai negozi di vicinato e infine 20 mila destinati a iniziative specifiche come sostegno all’agricoltura, chilometro zero, locali slot free e piste ciclabili.

Il primo progetto fa riferimento alla promozione dell'occupazione presso le piccole e micro imprese che hanno sede legale all’interno del Comune di Novi di Modena. Il bando sarà predisposto a ottobre e prevede l’istituzione di una apposita commissione. In caso di ammissione l’azienda, che ha assunto persone residenti sul territorio comunale, potrà ottenere contributi a fondo perduto fino alla soglia di 5 mila euro per un massimo di due assunzioni. L’obiettivo principale è di favorire l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani e permettere la stabilizzazione di uomini e donne disoccupati.

Il secondo progetto è in fase di elaborazione ed è dedicato ai negozi dei tre centri urbani che non hanno beneficiato dei contributi di ricostruzione del terremoto. Il senso di tale intervento trova fondamento nella volontà di proseguire nella ricostruzione dei centri urbani cercando di promuovere uno sviluppo omogeneo del tessuto commerciale. L’obiettivo è promuovere una ricostruzione delle facciate delle attività commerciali di vicinato che riduca le differenze tra negozi ripristinati, che hanno goduto dei contributi regionali ed altri che invece hanno proseguito la propria attività senza danni ma sostenendo comunque una situazione di grande disagio e difficoltà. Anche in questo caso sono in corso confronti con imprenditori e associazioni di categoria per poter pubblicare il bando entro la fine del 2018.

Per illustrare questi progetti sono previsti nel mese di luglio due incontri pubblici aperti a commercianti e imprenditori mentre pubblicazione di news, volantinaggio, costituzione di mailing list e collaborazione con altri enti del territorio saranno gli strumenti per tenere informati i titolari di imprese e cittadini in merito all’apertura dei bandi ed alle procedure di partecipazione.

 

Vai all'inizio della pagina