Informazioni sulla disinfestazione su aree pubbliche e private.

 

processionaria processonaria b

 

 La processionaria è un insetto lepidottero della famiglia dei taumatopeidi ed è un parassita pericoloso soprattutto per pini (Pinus Nigra e Pinus Silvestris) e querce a foglia caduca (Quercus robur e Quercus peduncolata) anche se può, occasionalmente, colpire anche larici,  cedri,  noccioli,  castagni,  faggi,  carpini e betulle.
In Italia dal 1998 la lotta a questo insetto è obbligatoria come stabilito dal Decreto Ministeriale 17.04.1998 e dal Decreto 30 Ottobre 2007 Ministero delle Politiche alimentari e forestali.

I nidi invernali di questo insetto sono biancastri, simili allo zucchero filato, e sono solitamente presenti sull’estremità delle piante di Pino.
La raccolta e la distruzione dei nidi larvali è a carico del proprietario dell’albero.
Un’operazione questa che va fatta comunque con prudenza, ovvero tagliando la parte di vegetazione colpita, portandola poi a terra, per poi distruggerla col fuoco.

Il Comune invita la cittadinanza a segnalare tempestivamente la presenza di nidi di processionaria presenti su piante a dimora nei parchi e nelle aree verdi pubbliche al Servizio Verde Pubblico, inviando una e-mail ad

 

Leggi il volantino sulle procedure di prevenzione:
icona PDF 2 clicca qui

 

Per consultare la scheda tecnica della processionaria del pino vai al sito regionale:
http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/fitosanitario/temi/avversita/schede/avversita-per-nome/processionaria-del-pino-scheda

 

 

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto