Viale Vittorio Veneto, 16 - CAP 41016
TEL. + 39 059 6789111 FAX + 39 059 6789290
P.I. e Codice Fiscale 00224020362

 rsz logoGli studenti di Novi di Modena partecipano alla staffetta dedicata al ricordo della strage di Bologna


IMG 20180803 WA0004

“Sono orgogliosa di partecipare alla staffetta e di farlo insieme ai nostri ragazzi delle scuole medie”, afferma l’Assessore all’Istruzione Elisa Montanari, “Il progetto ribadisce l’impegno condiviso tra Amministrazione, Scuola e Associazionismo per non dimenticare questa gravissima strage, sostenere l'Associazione dei familiari delle vittime nella ricerca della verità e per ricordarci di mantenere uno sguardo critico su ciò che ci circonda”.

 Da 4 anni gli studenti delle seconde e terze medie delle Scuole di Novi di Modena e Rovereto s/S affrontano il delicato tema del terrorismo in Italia, di quegli anni definiti “di piombo” di cui la strage del 2 agosto 1980 alla Stazione di Bologna fu il tragico apice.

Tutti gli anni dal 1982 vengono organizzate delle “staffette podistiche” che da varie parti d’Italia confluiscono a Bologna il 2 agosto per ricordare il tragico evento.

Quest’anno il Comune di Novi di Modena ha deciso di finanziare un progetto sulla legalità dell’Istituto Comprensivo e del Circolo Naturalistico Novese che prevede la partecipazione di una decina di studenti alle tappe della staffetta, dal Brennero fino ad Avio di Trento.

Cinque giorni, dal 27 luglio al 31 luglio, e poi il 2 agosto con la partecipazione alla grande manifestazione di Bologna e alla commemorazione presso la sede della CO.TA.BO., Cooperativa dei Taxisti Bolognesi.

“Alternando momenti in bicicletta, lungo le valli dell’Isarco e dell’Adige, ad incontri con le Istituzioni, i familiari delle vittime e il mondo dell’Associazionismo locale”, conclude Silvano Tagliavini del Circolo Naturalistico Novese, “I ragazzi potranno diventare più consapevoli non solo di ciò che è successo quel tragico giorno ma anche dell’importanza di mantenerne viva la memoria, perché senza essa non abbiamo un futuro.

Un ringraziamento speciale va ad AssiCoop, Cantine Riunite CIV&CIV e La Serigrafia per il prezioso contributo che ha permesso di realizzare l'iniziativa.

 

Vai all'inizio della pagina