Viale Vittorio Veneto, 16 - CAP 41016
TEL. + 39 059 6789111 FAX + 39 059 6789290
P.I. e Codice Fiscale 00224020362

Liberiamo l'ariaLeggi i provvedimenti in vigore dal 1° ottobre 2018 

 

 

Dal primo ottobre 2018 sono di nuovo in vigore i provvedimenti previsti dal Piano Aria Regionale (PAIR 2020), nonché dal “Nuovo Accordo di Programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano”, sottoscritto dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, dalle regioni Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto. L’obiettivo è la tutela della salute dei cittadini attraverso la riduzione delle emissioni di inquinanti nell’aria, che nel nostro ambito territoriale sono costituiti principalmente dal particolato (PM10 e PM 2,5), dagli ossidi di azoto (NOx) e dall’ozono (O3).

Per questo il Sindaco del Comune di Novi ha adottato l’ordinanza n. 150/2018 che dispone:

- il divieto, dal 1/10/2018 al 31/03/2019, di utilizzare biomasse (come legna, pellet, cippato) per il riscaldamento domestico degli edifici dotati di sistema multi-combustibile.
Sono esclusi gli impianti dotati di una certificazione di qualità, per prestazioni emissive pari o superiore alle 2 stelle ai sensi del Decreto ministeriale 186/17. E’comunque obbligatorio l’uso di pellet certificato conforme alla classe A1 della norma UNI EN ISO 17855-2 2014;

- il divieto, dal 1/10/2018 al 31/03/2019, di utilizzo di focolai e camini aperti o che possono funzionare aperti;

- il divieto, dal 1/10/2018 al 31/03/2019, in tutto il territorio comunale, di bruciare all’aperto materiale vegetale, sia di origine agricola che di altra tipologia (falò, barbecue, ecc.);

- il divieto di installare generatori di calore a biomasse con classe inferiore alle 3 stelle (4 stelle dal 01/10/2020);

- il divieto di installare, in tutte le unità immobiliari, impianti per la climatizzazione invernale o estiva in spazi di pertinenza dell’organismo edilizio (es. cantine, vani scala, garage, depositi, ecc.);

- il divieto, in tutte le stagioni, di mantenere costantemente aperte le porte di accesso di esercizi commerciali e di edifici con accesso pubblico, in presenza di impianti di riscaldamento o raffrescamento.

Leggi l'ordinanza n. 150/2018: clicca qui
Leggi tutte le misure relative a "Liberiamo l'aria" - Arpae Emilia Romagna: clicca qui

Per informazioni è possibile contattare l’Ufficio Ambiente, tel 059 6789274.

 

 

Vai all'inizio della pagina