L'esposizione ad una fonte di rumore può provocare nell'organismo danni fisici o psichici anche permanenti. La normativa di riferimento per ciò che riguarda l'inquinamento acustico sono: la Legge quadro n. 447/1995 e s.m.i., che all'art. 6 stabilisce le competenze del Comune in tale ambito, la L.R. n. 15/2001, la D.G.R. n. 45/2002 ed il Regolamento comunale per la disciplina delle attività rumorose temporanee, approvato con D.C.C. n. 12 del 17/03/2015.

Per "attività temporanea rumorosa" si intende qualsiasi attività che si esaurisce in un arco di tempo limitato e/o si svolge in modo non permanente nello stesso sito e che, impiegando sorgenti di rumore di qualsiasi natura e/o effettuando operazioni rumorose, si prevede non possa rispettare i limiti acustici ordinari previsti dalla vigente normativa.

Le manifestazioni, di cui all'art. 8 del vigente Regolamento, fatto salvo quanto specificato all'art. 9, sono oggetto di preventiva comunicazione, utilizzando l'apposito modulo, da presentarsi all'Ufficio competente almeno 15 gg. prima dell'inizio della manifestazione.

 

“L’imposta di bollo è dovuta per le istanze volte ad ottenere l’emanazione di provvedimenti autorizzativi (Si veda a riguardo la Risoluzione n. 24/E del 08 aprile 2013 dell’Agenzia delle Entrate)"

 


Per ulteriori informazioni:

Ufficio Ambiente
Resp. Vanni Mora
Tel.: 059 6789274 - Fax: 059 6789290
E-mail:

 

MODULISTICA:

Comunicazione manifestazioni temporanee in luogo pubblico o aperto al pubblico che utilizzano impianti rumorosi
Aggiornata il 29/03/2019
 pdf
Scarica il documento in formato pdf

- Domanda autorizzazione deroga per manifestazioni temporanee
Aggiornata il 21/09/2017
 pdfScarica il documento in formato pdf

- Richiesta autorizzazione deroga per cantieri edili, stradali ed assimilabili
Aggiornata il 29/03/2019
Scarica la comunicazione di abbattimento alberi non soggetti a tutela in formato odtScarica il documento in formato odt